Giornalista tecnico

Matthew McMillion

In qualità di senior editor presso Artec 3D, Matthew McMillion scrive di soluzioni di scansione 3D all’avanguardia e delle persone brillanti che le utilizzano per cambiare il mondo, scansione dopo scansione. Originario della Silicon Valley, l’esperienza di Matthew nel settore tecnologico è iniziata in una società di software Californiana all’inizio degli anni ’90. Da allora, ha lavorato con migliaia di partner e clienti in tutto il mondo, in aziende e organizzazioni di ogni dimensione e ambito, dall’aerospaziale alla zoologia.

Per il primo decennio della sua carriera Matthew ha costruito le basi nella vendita di software e hardware, nello sviluppo aziendale e nella formazione, prima di passare alla scrittura, all’editing e all’insegnamento, dove è rimasto.

Oltre ad essere un ricercatore, autore di pubblicazioni, doppiatore e insegnante di scrittura creativa, Matthew è un lettore vorace e molto tempo fa ha perso la cognizione del numero esatto di libri sui suoi scaffali.

«La creatività esiste più nella ricerca che nella scoperta.» — Stephen Nachmanovitch

Latest articles

Centro di apprendimento
What is reverse engineering?

Cos'è il reverse engineering?

Il reverse engineering è un processo in cui un oggetto fisico viene decostruito e misurato per comprenderne il design, come funziona e come è stato realizzato.

Studi di casi

Massimizzare i raccolti con la fenotipizzazione ad alto rendimento utilizzando Artec Space Spider

Un ricercatore specializzato nella fenotipizzazione ad alto rendimento del loietto perenne aveva bisogno di un modo per misurare in modo non distruttivo 160 diverse piante 6-8 volte durante la durata del suo progetto per poter identificare le piante con i tratti più desiderabili per i coltivatori e gli agricoltori.

Studi di casi

Splendidi modelli 3D pronti per VR/AR in pochi minuti: il metodo Pikcells, con Artec Eva

Artec Eva viene regolarmente utilizzato sia internamente che presso i clienti per la scansione di oggetti difficili da rendere in 3D, in particolare quelli con geometrie complesse. In seguito queste scansioni vengono trasformate in modelli 3D pronti per la AR/VR.

Studi di casi

DNH 155: Artec Space Spider aiuta a ricostruire un teschio di 2 milioni di anni fa

Gli archeologi che lavorano nella "Culla dell'umanità" del Sud Africa hanno utilizzato durante gli scavi uno scanner 3D portatile e la riparazione manuale per ricostruire in sicurezza un rarissimo teschio di ominide assemblando centinaia di frammenti portati alla luce.

Studi di casi

Come l'Università di Dundee utilizza gli scanner Artec 3D nel suo programma di Arte Medica

Gli studenti universitari di arte medica hanno bisogno di accurati modelli 3D come base per il loro lavoro di illustratori medici. L'Università di Dundee insegna loro come usare Artec Eva e Space Spider, due scanner 3D all'avanguardia, per creare facilmente modelli 3D da utilizzare in una vasta gamma di applicazioni.

Studi di casi

Gli scanner Artec 3D attraversano le Ande per far luce sulla storia dell'antico Perù

Un archeologo aveva bisogno di un modo per preservare digitalmente antichi manufatti e petroglifi peruviani in condizioni di bagnato e umidità, in un modo molto più affidabile e rapido rispetto alla fotogrammetria tradizionale.

Contattaci