Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.

Una Harley-Davidson centenaria sulla bocca di tutti

All'inizio di quest'anno vi abbiamo raccontato la storia eccezionale di un uomo, la sua moto e una ricerca lunga mezzo secolo per sostituire una parte rotta, non disponibile ed essenziale che era necessaria per riportare la moto sulle strade. Per ridare a questa Harley-Davidson del 1919 la possibilità di tornare sulle strade, Artec Space Spider è stato utilizzato per una scansione semplice ma essenziale, che è stata in grado di catturare ed elaborare il pezzo rotto in alta risoluzione e in tutti i dettagli: i dati sotto forma di un modello 3D sono stati quindi stampati in 3D per sostituire la parte in questione, creando una soluzione per questo compito apparentemente semplice ma precedentemente impossibile.

Non è servito altro: in un baleno, una Harley di 100 anni è tornata  di nuovo sulle strade!

E anche se questa storia è ambientata nei Paesi Bassi, dove la moto è attualmente pronta a ruggire sulle strade, la sua fama ha già fatto il giro del mondo.

Siamo particolarmente entusiasti della caratteristica Quality Digest di questa epica motocicletta e di una storia di come la moderna tecnologia ha riportato in vita una vecchia moto.

Neanche le barriere del linguaggio sono riuscite a fermare questa storia.

Anche il sito tedesco AutoCAD ha descritto con cura questa missione speciale, di cui puoi leggere qui.

In Canada, Moto Journal ha scritto dell'emozionante finale di questa ricerca durata 50 anni in francese, così come 3DNatives (sia in francese che in inglese).

Siamo particolarmente affezionati a questo video, raccontato dalla prospettiva della moto stessa, e del suo lungo viaggio per trovare il pezzo mancante.

Come abbiamo dimostrato, le parti che non possiamo più trovare possono ora venire ricreate: una degli aspetti migliori della scansione 3D e delle soluzioni che fornisce.