Studio di visualizzazione 3D usa Eva per sviluppare un personaggio di Sleepy Hollow

12/10/2016

Second Chance Games & Visual Effects scansionano un attore in una lunga veste nera per riprodurne un’accurata controfigura digitale per Sleepy Hollow.

Volete sapere come gli scanner Artec se la cavano con le superfici nere, notoriamente difficili da scansionare? Sentiamo l’opinione di Second Chance Games & Visual Effects che hanno scansionato un attore in una veste nera ricca di dettagli per un episodio di Sleepy Hollow. Second Chance Games & Visual Effects è un produttore digitale di asset per videogiochi, effetti speciali e per l’industria della visualizzazione 3D con sede ad Atlanta.

Lo studio ha sviluppato una controfigura digitale di Wraith, un antico demone interpretato dall’attore Alexander Ward nel secondo episodio della terza stagione della serie TV Sleepy Hollow.

La controfigura digitale di Wraith, con e senza texture.

“La veste che indossava era fatta di diversi tessuti. Alcuni erano pressoché trasparenti.” Dice Vic Holt, vice-presidente di 2cgvfx. “Era in parte lucida e nera… due cose davvero difficili da scannerizzare!”

Vic ha tentato di scansionare la veste con i settaggi standard, ma ha ben presto capito che alcuni di essi andavano corretti. “I settaggi della luminosità delle texture andavano abbassati di un po’ per eliminare la lucentezza, in modo che lo scanner potesse vedere meglio. Poi, abbiamo corretto un po’ la sensibilità e ci siamo mossi lentamente,” ha detto Vic.

L’area da catturare era piuttosto vasta, e il Team ha dovuto scansionarla in sezioni con molte sovrapposizioni, così che l’allineamento potesse essere svolto a dovere. Hanno usato Eva per la veste e Spider per la aree del volto più dettagliate.

“La veste pesava un po’, quindi abbiamo fatto stare l’attore su una pedana girevole con degli appoggi per le mani che tenessero i suoi gomiti fermi in posizione,” dice Vic. “Sapevamo che la veste sarebbe scivolata dalla nostra pedana girevole, quindi sono andato in negozio a prendere un pezzo di legno più largo in modo che le pieghe del vestito vi ricadessero sopra invece che sul pavimento mentre lo giravamo.”

Vic ha anche usato una speciale maniglia collegata allo scanner su un lato, e sull’altro lato c’era un piccolo monitor collegato alla porta hdmi sul computer. “Mi ha permesso di vedere quello che stavo scansionando piuttosto che guardare sul computer,” dice Vic. “Ho riprodotto l’immagine sul display e ho fatto fare ad Artec una Fusione in Tempo Reale mentre salvavo la scansione raw in background.”

Vic Holt usa uno speciale monitor fissato su Eva durante una sessione di scansione.

Dopo la scansione della veste il team ha dovuto rimuoverla e fare altre scansioni del corpo nel caso la veste si spostasse e l’area del petto ne risultasse esposta. “In poche parole avevamo due scansioni su cui lavorare… la veste e l’attore sotto di essa,” dice Vic.

Poi i modelli sono stati ricostruiti e ne sono state rifatte le mesh in Zbrush in modo da poter essere alterati ed animati. “Il lavoro con le mesh deve essere svolto in modo da ottimizzarle per l’animazione e per non creare ritardi nella fase di rendering” dice Vic. “Forniamo dei modelli il più ottimizzati possibile, in modo che ci si possa lavorare facilmente nel dipartimento effetti grafici.”

Un’immagine di Wraith nel secondo episodio della terza stagione di Sleepy Hollow.

“È stato molto divertente creare le controfigure digitali degli stupefacenti esseri creati dal telefilm.” Dice Vic. “La loro attenzione per i dettagli è molto evidente mentre guardi lo show, cosa che io e mia moglie facciamo fin dalle prime puntate.”

Contattaci