Artec 3D presenta Artec Studio 13, dotato di modalità raggi X per l'esame dei dati di scansione grezzi

09/09/2018

L'integrazione della modalità X-ray, la modalità 3D Radar, i nuovi potenti algoritmi e gli aggiornamenti della registrazione globale rendono la gestione di dati 3D di grandi dimensioni più rapida e più semplice

Santa Clara, California, 10 settembre 2018 - Artec 3D, uno sviluppatore e produttore di fama mondiale di hardware 3D e software professionale, svela oggi il software Artec Studio 13, ancora più tecnologicamente avanzato e più semplice. Nuovi potenti algoritmi consentono agli utenti di produrre, modificare ed elaborare i dati 3D con facilità, indipendentemente dalla dimensione dell’oggetto o dalla risoluzione. Anche un set di dati di 500 milioni di poligoni non rappresenta una sfida per il software. La registrazione globale, uno strumento necessario per la creazione di ogni modello, può assemblare con successo fino al 250% in più di tipi di oggetto, anche quando le condizioni di scansione sono svantaggiose. Inoltre, lo strumento è ora fino a due volte più veloce e la registrazione finale è fino a 50 volte più veloce, in modo che gli utenti possano passare rapidamente alla fase successiva dell'elaborazione dei dati.

Quest’ultima versione del software incorpora anche una nuova modalità a raggi X, una funzionalità unica nel suo genere che offre agli utenti la possibilità di esaminare i dati di scansione grezza di potenziali aree problematiche, prima di entrare nella fase di elaborazione. La nuova modalità a raggi X rende semitrasparenti i dati di scansione grezza e cancella tutto il rumore attorno all’oggetto scansionato, mostrando agli utenti solo i dati che vogliono vedere. Di conseguenza, è molto più facile giudicare la qualità dei dati di scansione subito dopo l'acquisizione, senza che sia necessario elaborarli prima. Gli utenti possono immediatamente identificare se sono state perse aree di un oggetto o se ci sono fori, disallineamenti o altri problemi che si possono verificare durante il processo di scansione. Ciò trasforma la scansione degli oggetti più complessi in un’operazione semplicissima.  

"Artec Studio è ora in grado di gestire in modo impeccabile set di dati che consentono a chiunque di acquisire ed elaborare oggetti di grandi dimensioni senza limiti e in alta risoluzione, è incredibile", ha affermato Artyom Yukhin, presidente e CEO di Artec 3D. "Dalla modalità a raggi X ai nuovi algoritmi fino allo strumento di registrazione globale avanzato, tutte le nuove funzionalità ora disponibili rendono molto più agile e meno dispendioso in termini di tempo lavorare sulle scansioni di un oggetto grande o molto dettagliato, a prescindere dal livello di competenza dell’utente . È il complemento perfetto per scatenare il potenziale della nostra linea di scanner 3D. "

La nuova modalità a raggi X rende semitrasparenti i dati di scansione grezza e cancella tutto il rumore attorno all’oggetto scansionato, mostrando agli utenti solo i dati che vogliono vedere.

In Artec Studio 11 è stato introdotto lo strumento Autopilot, una modalità completamente automatizzata per l'elaborazione dei dati 3D. In Artec Studio 13, gli utenti avranno modo di conoscere la modalità 3D Radar, che rende ancora più semplice il processo di scansione dall'inizio alla fine. 3D Radar ti indica se stai tenendo lo scanner alla distanza ottimale per catturare il tuo oggetto, la sua complessa geometria e i suoi colori vivaci. Durante il processo di scansione i dati vengono visualizzati in rosso, blu o verde, indicando se lo scanner è troppo vicino, troppo lontano o alla giusta distanza, rispettivamente. Questa funzione è compatibile anche con le versioni precedenti degli scanner Artec e rende la scansione 3D di qualsiasi oggetto significativamente più intuitiva sia per i principianti che per gli esperti. Inoltre, per garantire un modello di massima qualità, la Modalità Max Error è stata aggiornata per ispezionare automaticamente ed evidenziare le aree che potrebbero richiedere maggiore attenzione, creando un flusso di lavoro più rapido.

3D Radar ti indica se stai tenendo lo scanner alla distanza ottimale per catturare il tuo oggetto, la sua complessa geometria e i suoi colori vivaci.

Artec Studio 13 include una funzione di rendering 3D intelligente per rilevare automaticamente le specifiche del computer dell'utente. Se il computer dell'utente è poco performante, il rendering 3D intelligente utilizzerà di conseguenza meno RAM, fornendo comunque la migliore esperienza utente possibile quando si lavora con grandi volumi di dati. Inoltre, gli utenti possono facilmente creare sezioni DXF di qualsiasi modello 3D e possono esportare anche open contour su software CAD come Design X o SOLIDWORKS. Artec Studio 13 supporta la completa suite Artec di scanner 3D a lungo raggio e portatili, inclusi gli ultimi arrivati Artec Ray e Artec Leo.

Contattaci