Fare la differenza nella produzione additiva con le rivoluzionarie soluzioni di Artec 3D

Cosa: soluzioni pratiche per la produzione additiva quando i dati CAD non sono disponibili (un webinar di Antonius Köster)
Quando: 7 giugno, 10:00 CET (8:00 UTC)
Dove: Online
Lingua: tedesco

L'ultimo decennio ha visto una rapida crescita delle tecnologie di produzione additiva e, se stai cercando di rimanere al passo con le novità e le tendenze del settore, a volte potresti avere la sensazione di essere sommerso da una valanga di comunicati stampa, recensioni di prodotti e rapporti di analisi di mercato.

Se stai cercando di adottare la produzione additiva nella tua azienda o aggiornare il tuo attuale sistema di stampa 3D ma non sei sicuro da cosa iniziare, ti consigliamo di rivolgerti a uno dei nostri partner di fiducia nella tua regione. Uno di questi partner è Antonius Köster, con sede a Meschede, in Germania. Premiato con la certificazione ufficiale Gold attraverso il programma di certificazione annuale di Artec 3D per molti anni, ha dimostrato la sua vasta conoscenza dei nostri prodotti. Antonius si occupa di scanner portatili Artec e software CAD ed è molto esperto nel preparare i dati 3D per la stampa 3D. Ed è esattamente ciò che verrà trattato nel prossimo webinar di Antonius, in programma per il 7 giugno.

In un mondo ideale, se hai bisogno di stampare, ad esempio, una sostituzione di una parte meccanica rotta, dovresti inviare il suo modello 3D a una stampante 3D. Il più delle volte il modello CAD originale della parte risulterà mancante, non disponibile o troppo costoso da acquistare dal produttore. Cosa si fa in una situazione del genere? Si ricrea il modello CAD tramite la scansione 3D.

Uno scanner 3D professionale acquisirà tutte le superfici dell'oggetto in una frazione di tempo e con una precisione submillimetrica. Dopo la scansione, puoi fondere manualmente i dati 3D in un modello mesh a tenuta stagna o lasciare che il software esegua il processo per te. La mesh può essere modificata lungo il percorso e inviata immediatamente a una stampante 3D o convertita prima in un modello CAD. In ambiente CAD viene offerta una selezione di strumenti per modificare il modello della parte meccanica da stampare. Potresti usarli se pensi che un nuovo design possa migliorare alcune proprietà della macchina in cui verrà installata la nuova parte, come le sue prestazioni, durata, efficienza energetica, ecc.

Ora, di quale scanner 3D hai bisogno per creare un modello mesh 3D di qualità di un oggetto del mondo reale? Dipende principalmente dalle dimensioni dell'oggetto, dalla risoluzione e dalle tolleranze di precisione di un particolare progetto, e ovviamente dal budget. Nel suo webinar di lunedì 7 giugno, Antonius Köster mostrerà tre scanner portatili ampiamente utilizzati nel design e nella produzione industriale: Artec Eva, Leo e Space Spider. Gli oggetti più grandi rientrano nel dominio di Eva e Leo, quest'ultimo che offre l'elaborazione automatica a bordo dei dati 3D senza essere legati a un laptop o tablet o a una fonte di alimentazione esterna durante la scansione. Space Spider è solo l'arma segreta per oggetti più piccoli ricchi di dettagli intricati. Ciascuno dei tre scanner acquisisce le texture e nessuno di essi necessita di target da attaccare alla superficie dell'oggetto per garantire un tracciamento stabile durante la scansione, il che rende le soluzioni Artec strumenti versatili adatti non solo ai settori industriali ma anche alla digitalizzazione 3D di inestimabili manufatti culturali in depositi museali o fossili nei siti archeologici.

Qualunque sia il tuo settore o applicazione, l'utilizzo di uno scanner 3D robusto e preciso è la strada da percorrere se hai bisogno di ottenere un file pronto per la stampa 3D in pochi minuti. Quindi assicurati di sintonizzarti per il prossimo webinar che si concentrerà su sfide e soluzioni in ogni fase del processo. Inoltre, potresti avere domande sui prezzi speciali per gli scanner Artec 3D in bundle con software CAD professionale per l'ispezione e il reverse engineering, come Geomagic Control X, Design X, Freeform e Wrap. Un motivo in più per iscriversi subito al webinar di Antonius Köster.