Difensore FC del Bayern Monaco David Alaba scannerizzato per un trofeo

Riepilogo: Nell'ambito di un piano per la creazione di un trofeo per il campionato europeo di calcio junior della Coppa Coca-Cola in Austria, un giocatore di calcio di fama mondiale ha fatto una scansione in 3D a colori del suo piede.

Obiettivo: Utilizzare uno scanner 3D portatile professionale per catturare digitalmente il piede del calciatore professionista David Alaba in 1 minuto, quindi elaborare e stampare in 3D il piede da utilizzare come un particolarissimo trofeo.

Strumento utilizzato: Artec Eva

Tutti i tifosi di calcio conoscono perfettamente David Alaba. Ciò che forse non sanno è che il ventiduenne austriaco, vincitore della UEFA Champions League e della Super Cup con il Bayern Monaco, la squadra tedesca che ha ottenuto il maggior successo fino a oggi, è attualmente un nuovo utilizzatore della tecnologia di scansione in 3D, o, per essere precisi, il suo piede sinistro lo è.

A metà marzo il piede di Alaba è stato sottoposto a una scannerizzazione tramite Artec Eva ad opera del nostro caro collega Bernhard Mayerhofer della VirtuMake nel corso della conferenza Print3Dfuture tenutasi a Vienna. Il modello 3D è stato successivamente stampato in loco e presto sarà utilizzato per creare il trofeo di quest’anno per la Coca Cola Cup, un torneo dedicato alle migliori squadre giovanili presenti in Austria.

“Inizialmente abbiamo pensato che si trattasse di uno scherzo, ma quando, a dicembre, abbiamo stretto la mano a David Alaba e abbiamo eseguito una scansione del suo piede, abbiamo realizzato che era tutto vero, ” afferma Bernhard Mayerhofer.

Se si facesse una gara di velocità tra uno scanner 3D e una stampante in 3D – improbabile che ciò possa mai accadere - lo scanner batterebbe la stampante 240 a 1, poiché la scansione del piede ha impiegato un minuto, mentre per la stampa è occorso un po’ più di tempo. Mentre gli oratori erano intenti a esporre i temi principali della conferenza, la stampante in 3D si è messa al lavoro, faticando duramente per riuscire a realizzare una riproduzione in scala del piede entro la fine dell’evento che sarebbe durato solo una giornata. Quattro ore – e il lavoro era compiuto.

Ora, il modello in 3D del piede sarà consegnato ai progettisti incaricati della creazione del nuovo trofeo della Coca Cola Cup. Alaba è un inviato ufficiale del torneo e sarà lui stesso ad assegnare la coppa alla squadra vincitrice durante la partita finale, in programma il 21 Giugno. Secondo il portavoce dell’azienda della Coca Cola, Philipp Bodzenta, l’idea che si cela dietro l’utilizzo di una riproduzione del piede di Alaba è di mostrare ai giovani calciatori che possono seguire le orme del loro idolo.

Il piede di Alaba non è stato in realtà il primo elemento a essere immortalato tramite la digitalizzazione in 3D – a Vienna Madame Tissauds ospita già la sua statua di cera. Forse, un giorno, Alaba avrà la sua statuina stampata in 3D realizzata con l’aiuto dello scanner rapido full body, Shapify Booth.

Tratto da “Einmal David Alaba aus dem 3D-Drucker” originariamente pubblicato su futurezone.at.

Contattaci