Artec 3D aumenta più del doppio la risoluzione degli scanner 3D portatili Eva e Leo con la nuova modalità HD basata su AI

13/10/2020

Santa Clara, California, 14 ottobre 2020 - Artec 3D, sviluppatore e produttore di fama mondiale di hardware e software 3D professionali, annuncia oggi di aver completato con successo lo sviluppo del suo motore AI proprietario che aumenta più del doppio la risoluzione dei suoi scanner portatili Eva e Leo, portandola a 0.2 mm grazie all'appena rilasciata modalità HD. Artec 3D è la prima e unica azienda a utilizzare reti neurali convoluzionali profonde per ricostruire superfici 3D e migliorare la qualità dei modelli 3D. Grazie alla modalità HD gli utenti possono creare scansioni eccezionalmente accurate e a basso rumore di oggetti piccoli e dettagliati con superfici complesse, così come di oggetti grandi e ricchi di dettagli. La modalità HD è gratuita ed è ora disponibile per tutti gli utenti di Eva e Leo tramite il più recente software di scansione ed elaborazione dati Artec 3D, Artec Studio 15.

"Con l'aiuto di tecniche di formazione sviluppate internamente e di CNN, siamo ora in grado di ottenere più informazioni dalla stessa quantità di dati acquisiti dai nostri scanner 3D Eva e Leo e ottenere una rappresentazione molto più ricca e densa della scena scansionata", Ha affermato Gleb Gusev, CTO di Artec 3D. "Ora siamo in grado di ricevere fino a 64 volte più misurazioni dagli stessi scanner, aumentando più del doppio la risoluzione del modello finale e riducendo significativamente il rumore. Un altro vantaggio del nostro nuovo approccio è la ricostruzione molto più accurata delle superfici che questa tecnica fornisce rispetto agli algoritmi standard."

"Ci impegniamo affinché i nostri utenti scelgano Artec 3D per tutta la vita, per questo non solo sviluppiamo le tecnologie 3D più all'avanguardia del settore, ma assicuriamo anche che le prestazioni delle nostre soluzioni esistenti vengano continuamente migliorate", ha affermato Artyom Yukhin, Presidente e CEO di Artec 3D. “Il rilascio della modalità HD, alimentata da una rete neurale unica nel suo genere, è una pietra miliare per il settore della scansione 3D di cui i nostri utenti possono beneficiare immediatamente. È davvero raro per un'azienda rilasciare un aggiornamento così significativo senza alcun costo aggiuntivo, ma vogliamo che gli utenti siano certi che quando investono nella nostra tecnologia continueranno a riceverne i frutti per gli anni a venire."

Artec 3D vanta una lunga storia nella visione artificiale e nell'intelligenza artificiale, e da sempre crea algoritmi di intelligenza artificiale per i propri dispositivi di riconoscimento facciale 3D, nonché per i leader mondiali della tecnologia. In particolare, il team di esperti di intelligenza artificiale di Artec 3D ha lavorato con Apple per aiutare a sviluppare il suo Face ID. Ora Artec 3D ha sfruttato la sua esperienza per applicare l'intelligenza artificiale non solo ai volti 3D ma anche agli oggetti 3D di qualsiasi tipo. La rete neurale convoluzionale che alimenta il motore AI di Artec 3D nel software Studio 15 ha preso vita utilizzando milioni di punti dati e centinaia di migliaia di modelli 3D di esempio per garantire prestazioni ottimali in modalità HD.

Quando gli operatori Eva o Leo attivano la ricostruzione HD, possono aspettarsi scansioni con livelli di risoluzione, copertura e dettagli senza precedenti. Possono anche selezionare la densità desiderata per le scansioni HD, da uno standard 1X fino a un sorprendente 36X per Eva e 64X per Leo. Per sperimentare i vantaggi della modalità HD, gli utenti devono utilizzare computer con GPU NVIDIA e 2 GB (Eva) / 4 GB (Leo) di RAM video per una corretta scansione ed elaborazione dei dati. NVIDIA è il marchio di schede grafiche consigliato da Artec 3D per gli utenti di Artec Studio.

La modalità HD consente agli utenti di scansionare gli oggetti più dettagliati con oltre il doppio della risoluzione con gli scanner Eva e Leo. Questa modalità cattura facilmente bordi nitidi e sottili con una definizione più alta. Anche le strutture complesse con diverse superfici difficili da scansionare, come quelle con fori e spazi vuoti, profondità e angoli variabili e aree incassate vengono ora ricostruite sistematicamente in ogni singolo fotogramma per fornire la migliore scansione possibile. Con la modalità HD anche le superfici difficili, come quelle color nero intenso, lucide o ricoperte di peli o capelli, sono più facili da digitalizzare con dettagli incredibili. La modalità HD ha un livello mai visto di riduzione del rumore sia nei dati grezzi che nel modello finale, rendendo gli oggetti scansionati pronti per il reverse engineering, così come molte altre applicazioni, senza bisogno di modifiche.

Per ulteriori informazioni sulla modalità HD di Artec 3D, visitare www.artec3d.com/it/portable-3d-scanners/hd-mode.

Contattaci