Conservazione del patrimonio culturale: scansione della mummia

16/05/2013

Recentemente lo scanner Artec MHT è stato coinvolto in un insolito progetto. Protagonista principale di una imminente mostra, la signorina Johanna Julliane Pforte, una mummia, doveva venire digitalizzata. La signorina Pforte, in vita, era un onorevole membro dell'alta società di Nedlitz. Morì più di 300 anni fa e il suo corpo fu mummificato e posto in una tomba nella chiesa di San Nicola in Germania.

Come sono stati coinvolti gli scanner Artec? Prima del restauro la mummia doveva essere copiata in digitale per il museo Reiss-Engelhorn di Mannheim. Inoltre, dopo il processo di restauro, gli esperti hanno utilizzato il modello 3D per preservare la posizione iniziale degli oggetti intorno alla mummia.

La scansione ha richiesto 40 minuti. Avevamo molti dati dopo la scansione, quindi la post elaborazione ha richiesto diverse ore (su un PC con 64 GB di RAM e un processore high-end). La maggior parte del tempo è stata impiegata per applicare la texture.

Contattaci