Gli Scanner Artec alle Olimpiadi

20 ago 2012

Gli ufficiali della Gran Bretagna hanno deciso di celebrare le Olimpiadi estive con una dozzina di progetti su larga scala che rappresentano le arti di diverse regioni del paese. Uno di questi progetti è una rappresentazione alta 6 metri di Lady Godiva, considerata il simbolo di Coventry. è stata trasportata da Coventry a Londra in una "Cyclopedia" che includeva un cavallo, un trono e la coda di un elicottero. Durante la creazione di questo gigantesco veicolo sono stati usati gli scanner Artec, con l'aiuto di Patrick Thorn. Gli altri 11 progetti rappresenteranno l'Irlanda del Nord, la Scozia, il Galles e altre parti dell'Inghilterra.

Un pupazzo alto 6 metri di Lady Godiva ha già iniziato il suo viaggio da Coventry a Londra per celebrare le Olimpiadi. Il pupazzo, a cavallo, è trasportato grazie a uno speciale sistema chiamato Cyclopedia azionato da un gruppo di 100 ciclisti. A differenza della vera Godiva, che era salita a cavallo nuda, il pupazzo è vestito da un mantello creato da un gruppo di ingegneri dalle Midlands occidentali.

Gli scanner 3D Artec sono stati utilizzati con successo per creare un enorme cavallo per la famosa Lady. Per prima cosa John Owen ha scolpito a mano il cavallo usando dell'argilla per lo styling automobilistico. Quindi la figura a grandezza naturale è stata scansionata da Artec MH, che è riuscito a catturare anche i più piccoli dettagli della scultura e ha contribuito a creare un modello 3D esatto del cavallo. Successivamente questo modello è stato rimpicciolito e stampato in 3D in scala 1/10, le parti più piccole sono state realizzate su una Roland MDX540 e quelle più grandi per gli stampi finali sono state realizzate su una Thermwood M67.

Secondo la leggenda, Godiva era la bellissima moglie di Earl Leofric. La gente di Coventry soffriva per l'eccessiva tassazione del marito e Godiva chiedeva costantemente di ridurre le tasse. Earl Leofric era talmente stanco delle sue suppliche che una volta promise di concedere la sua richiesta se avesse attraversato le strade della città nuda. Era sicuro che Lady Godiva non avrebbe mai accettato di farlo, ma lei lo prese in parola. La gente di Coventry, nel suo amore e rispetto per Godiva, aveva deciso di rimanere in casa e chiudere le finestre nel giorno stabilito in modo che la Lady potesse attraversare la città inosservata. Colpito dalla sua dedizione, Earl Leofric mantenne la parola data e ridusse le tasse.

Per un resoconto completo della storia di Lady Godiva vai su BBC.