Immortala la tua gravidanza in digitale con Artec Eva

23/11/2020

Di Loretta Marie Perera

Quando la nipote dell' operatrice sanitaria Marije Van Der Windt è rimasta incinta, lei e la sua compagna di design Katja Van Groningen hanno avuto un'idea: scansionare il corpo della nipote con Artec Eva. Hanno condiviso il risultato e l'idea è partita da lì.

Le statue sono disponibili in dimensioni che vanno dai 15 ai 20 centimetri. (Foto per gentile concessione di Bellyprint)

"L'hanno vista in molte persone, e a tutte è subito piaciuta l'idea", afferma Groningen. E così la coppia ha dato inizio a una nuova impresa commerciale: la digitalizzazione della gravidanza con la scansione 3D e la conseguente creazione di una statuetta da conservare. Quando l'attività è stata lanciata per la prima volta nel 2016, avevano circa tre clienti al mese. Oggi sono visitati da circa 5-7 donne ogni giorno e hanno realizzato quasi 2000 statue di donne in gravidanza durante il loro terzo trimestre. Il loro metodo di marketing è principalmente il passaparola e Instagram, anche se il patrocinio di un famoso cantante olandese ha sicuramente contribuito a spargere la voce.

Prima che Bellyprint diventasse la loro passione, le due donne erano già abituate a utilizzare gli scanner 3D Artec nelle loro attività commerciali. Per prima cosa hanno acquisito uno scanner Artec Eva per la scansione di persone in sedia a rotelle, la creazione di una tabella delle taglie e la progettazione di abiti per questo mercato.

Uno scanner 3D velocissimo per professionisti, Eva è anche il più popolare tra gli scanner Artec. Ideale per oggetti di medie dimensioni - in questo caso, la parte migliore di un corpo umano - Eva è uno scanner a luce strutturata, che lo rende completamente sicuro da usare sulle persone, fornendo scansioni accurate ad alta risoluzione. Dalla conservazione e ricreazione dell'arte alla digitalizzazione di antichi manufatti e la personalizzazione di parti per aerei o automobili, Eva offre una soluzione completa per catturare praticamente qualsiasi superficie.

Le donne vengono scansionate più tardi durante la gravidanza per catturare i cambiamenti nei loro corpi. (Modulo foto @Bellyprint su Instagram)

Potresti anche notare che le statue vengono realizzate senza teste. Questa è dovuto a due fattori: un ritorno stilizzato a statue classiche come le statue senza testa che puoi vedere nell'antica arte greca o romana, insieme alla tutela della privacy. "Volevamo rendere il tutto un po' più anonimo", afferma Groningen. "Rimuovendo la testa, i nostri clienti possono fissarsi meno sul proprio aspetto e esprimersi in modo più personale".

Ora per creare le statue si utilizza una combinazione di Eva e Artec Studio. Le statue vanno dai 15 ai 20 centimetri, e sono realizzate in plastica o metallo, con o senza mani, e un prezzo che va dai 200 ai 400 euro per statua. I dati vengono elaborati principalmente in Artec Studio e, nel caso in cui si debba stampare anche la testa, viene talvolta utilizzato un software specializzato in maglie triangolari, MeshMixer, soprattutto per scolpire dettagli come i capelli. Successivamente, i dati elaborati vengono inviati alla società di stampa 3D Ultimaker. Dalla scansione alla statua, la versione più semplice di queste figurine può essere completata in 2-4 settimane, mentre una statua in bronzo più grande - che le donne che gestiscono Bellyprint rifiniscono personalmente - può richiedere fino a 12 settimane, che includono un lungo processo di rivestimento metallico che viene applicato sulla stampa 3D e la consegna.

Le statue possono essere realizzate con o senza braccia e in varie pose. (Foto di Bellyprint)

Senza l'uso della scansione 3D, la coppia afferma che il loro modello di business semplicemente non esisterebbe. "Non sarebbe possibile, e non per questo prezzo", afferma Groningen. Nonostante siano state loro ad avere l'idea, hanno già visto diversi imitatori: "La nostra più grande sfida è che non puoi proteggere un'idea".

Ma ciò che distingue Bellyprint, aggiunge, è la loro filosofia aziendale. "Abbiamo una combinazione di background nell'assistenza sanitaria e nel design della moda", afferma Groningen, aggiungendo che ciò offre loro una prospettiva unica ed esperta sul corpo umano, soprattutto quando si tratta di donne in gravidanza. "Puoi vedere la differenza nel nostro lavoro rispetto a quelli degli altri."

E non è semplicemente una statua, ma un'esperienza di cui i loro clienti possono fare tesoro per gli anni a venire. Alcune donne sono persino tornate per farsi fare delle statue durante la loro seconda o terza gravidanza. "Quando le donne vengono da noi, dobbiamo creare fiducia - sanno cosa sta succedendo, sanno che sarà intimo", dice Groningen. "Non sei lì a parlare del tempo quando ti spogli e stai per essere scansionato!" Dice ridendo.

Joni, che è stata scansionata mentre era incinta di 34 settimane del suo primo figlio, dice che avere una statua che ora può mostrare nel suo salotto è qualcosa di davvero prezioso. "Volevo davvero preservare questo momento della mia vita", afferma. "Penso che mi mancherà la pancia una volta partorito il bambino, e questo è un modo bellissimo per conservare il ricordo di questo periodo."

Per Joni, il processo stesso è stato speciale. "Sono rimasta davvero sorpresa dal fatto che la scansione sia stata così rapida e ciò che è stato catturato era molto più bello di quanto mi aspettassi", descrive. E la bellezza va ben oltre la scansione. "Questa è una lezione di vita per me, che mi ha mostrato quanto sono bella, e che non dovrei essere così dura con me stessa", aggiunge. "Sono così orgogliosa del mio corpo, del suo aspetto e della meraviglia di ciò che sta crescendo dentro di me."

Els Rappard-Oostland dell’ambasciatore Artec 4C concorda sul fatto che Bellyprint sia unica nel suo genere. "La particolarità di Bellyprint è che sono stati il nostro primo cliente con l'idea di costruire un business intorno alle donne in gravidanza", afferma.

"Per le donne in gravidanza avere una statua 3D della pancia incinta è un'esperienza straordinaria, ed altrettanto bello è avere un ricordo tangibile da conservare e da mostrare al loro bambino in seguito."